Ecco cosa si è svolto a livello di politica della formazione nella sessione estiva 2022

La sessione estiva dei lavori parlamentari si è appena conclusa. Anche a livello di politica della formazione sono nuovamente state adottate alcune decisioni.

Il Consiglio nazionale ha approvato il postulato «Pari opportunità e sostegno alle nuove leve accademiche». Con questo, il Consiglio federale è stato incaricato dalla Camera bassa di presentare in un rapporto dettagliato la situazione di fatto sui temi delle nuove leve accademiche a livello del corpo intermedio di tutte le scuole universitarie svizzere. 

Il Consiglio nazionale ha approvato una mozione della propria commissione per scienza, istruzione e cultura dal titolo «Programma svizzero per una ricerca e un’innovazione eccellenti». In essa, il Consiglio federale è stato incaricato di creare per la Svizzera un ampio programma al fine di attirarvi i ricercatori e gli startup migliori a livello mondiale. Inoltre ha approvato con poco margine la mozione «Misure urgenti a favore della piazza svizzera di ricerca, formazione e innovazione» della commissione per la politica estera. Essa richiede al Consiglio federale di avviare i negoziati con l’Unione europea per consentire alla Svizzera di aderire immediatamente, in quanto Stato terzo, a Orizzonte Europa, Erasmus+ ecc. Un maggiore contributo di coesione dovrebbe aiutare in tal senso. Entrambe le proposte passano al Consiglio degli Stati.

Quest’ultimo non si è ancora dedicato al «Professional Bachelor». La mozione approvata nell’ultima sessione del Consiglio nazionale «Equivalenza dei titoli della formazione professionale superiore» non è stata finora posta all’ordine del giorno della Camera alta. 

Poco prima della sessione il Consiglio federale ha approvato il messaggio per l’iniziativa sulle cure del Parlamento. Con la cosiddetta «campagna di formazione», si dovrebbe promuovere la formazione del personale infermieristico. Le persone che conseguono una formazione in ambito di cura presso una scuola universitaria professionale ricevono – se occorre – un supporto finanziario. Le scuole universitarie professionali ricevono contributi finanziari per aumentare il numero di posti di formazione.

Nell’ultima settimana di sessione, ho avuto l’occasione di dare il benvenuto a tutte le mie colleghe e tutti i miei colleghi del comitato direttivo di SUP SVIZZERA da noi nel Palazzo Federale. Dopo aver mangiato insieme, ho loro mostrato gli spazi più importanti della mia azione politica nella Berna federale.


> Abbonarsi alla newsletter di sessione

> Alla newsletter di sessione attuale

Avis
#Lingue, mobilità & viaggi
Avis
Doodle
#Shopping, cultura & tempo libro
Doodle